QUalchE nuMero

IMG_455426000 km e 56 giorni sono molti, spesso moltissimi…….in ambienti avversi una formichina vince, o almeno si tutela una meno tortuosa sopravvivenza.

Le due MoTo 690 KTM

La moto carenata…..ha perso la carena di Dottori dopo 8 ore di utilizzo su sterrati. Divelti gli agganci, per quale motivo? Forse il peso del navigatore?!

Il tessuto a copertura di entrambe le selle, a causa dello sfregamento e della pressione delle ginocchia si sono rotte. Difatti la sella sporge di almeno un cm dal telaio. Un problema di progettazione.

La vite di perno di una moto che tiene il serbatoio al telaio si è irrimediabilmente rotta. Così tutte le volte che si frenava il serbatoio sotto la sella si alzava. Oh trovala una vite così in Marocco!

La JeeP

Un sasso ha rotto il cristallo anteriore;

Una molla di un ammortizzatore si è rotta, incredibile quanto sia grande e spessa. Il cosa l’ha fatta rompere rimane un mistero!

Due ammortizzatori Oram Step 1, perdevano olio, e li abbiamo dovuti cambiare con due fantastici prototipi marocchini.

Polvere ovunque!!!

Le AttRezzAtuRe

Il tablet ha funzionato perfettamente, ha resistito agli urti ed ha registrato ogni traccia….fantastico!

I gps piccoli non hanno ceduto, è il primo anno. Partivamo con 3 e tornavamo con 3 agglomerati di fili e circuiti.

L’attrezzatura da campeggio non è stata collaudata.

Insabbiamenti 1, quindi nella media, tutti gli anni ci insabbiamo una volta.

PerSi 2 in un colpo solo, loro cercavano le dune, le moto cercavano un “benzinaio”….non si sono capiti e sono rimasti a piedi in mezzo alle montagne. Il recupero a mezzanotte dopo 9 ore dall’ora X.

Animali 1 scorpione nella valigia di rientro, è diventato un cimelio da museo.

Incidenti 1, appena varcato il confine di rientro italiano, con una macchina polacca di un torinese.

Furti  1. al porto di Nador. Mentre attendevamo la stampa del biglietto della nave sono saliti sul carrello moto ed hanno rubato dei regali.

Multe nessuna, donazioni spontanee a poliziotti, molte.

….ma sicuramente ne ho dimenticate molti, molti altri……

Annunci

RipartiAmo da Li

Rinizia la ricerca per nuovi orizzonti da sconfinare e storie da raccontare…..

Dal Marocco in MauRitaNia
…una rotaia verso il deserto….

Per i MeZzi:

Siamo partiti dalla nostra preparazione di base, la nostra Mitsubishi Pajero preparato dal Team RallyArt Off Road di Massarosa, un carrello e due Ktm 690 del 2012.

Per la NaVIgaZioNe :

Già da qualche anno reperiamo informazioni utili dal sito www.voyages4x4.com iscrivendosi si può accedere ad un numero infinito di tracce di Marocco, Mauritania, Libia, Algeria Tunisia, Egitto. Le abbiamo scaricate in formato .kmz consultabile direttamente su Google Earth, per poi elaborare i percorsi con Base Camp.

I GPS che porteremo sono un Garmin Montana, da utilizzare in moto e in auto. La staffa di supporto è stata fatta da Giglioli Motori di MilanoWP_20130128_001

Un caro e buon Garmin CX60, senza carta solo con tracce, ma è stato utile in più di una situazione imprevistaWP_20130127_005

E poi ci siamo lanciati nella nuova frontiera della navigazione….il tablet!

Non trovando un navigatore che supportasse cartine topo e vista sempre più in degrado, abbiamo affiancato agli affidabili Garmin un tablet Samsung Note 10.1.

Perchè? Perchè pare sia il futuro, perchè lo schermo è 10″, perchè la connessione satellitare ci garantisce le rilevazioni anche dove internet non funziona, perchè è multi-funzione radio, video, foto, social, writer,……si caricano mappe free di tutto il mondo e tracce da Google Earth. Funzionerà??? ….non resta che stare a vedere….WP_20130302_001intanto l’installazione è questa! adattando una staffa acquistata dal sito Brodit Italia.

Per la navigazione sul Samsung abbiamo installato il programma Oruxmaps che annovera un copioso numero di seguaci, che ci tranquillizza sugli aggiornamenti e sulla riuscita del progetto. Installato una topo map gratuita da internet e caricato le nostre tracce in formato gpx.

GraNelli di MeMOria

Un viaggio alle soglie del deserto, i profumi acri, il sole arde la pelle, la sabbia lambisce il viso, gli occhi si socchiudono, e la mente prende dimensioni  fluttuanti. Granelli di sabbia offuscano i pensieri, di colpo un tuffo in un passato oramai remoto, gli odori si  acuiscono, le stanze si susseguono, i mattoni rossi, le volte, la tempesta si dirada, un caravanserraglio si delinea.

In concorso su NarrantiErranti

Ogni giorno imparo…

Imparo che bisogna lasciare che la vita ci spettini, perciò decido di vivere la vita con maggiore intensità.

Il mondo è strano, decisamente… Le cose buone, ingrassano. Le cose belle, costano. Il sole che ti illumina il viso, fa venire le rughe. E tutte le cose veramente belle di questa vita, spettinano…

Ridere a crepapelle, spettina…

Viaggiare, volare, correre, tuffarti in mare, spettina…

Toglierti i vestiti, spettina…

Fare l’amore, spettina…

Baciare le persone che ami, spettina…

Giocare, spettina….

Cantare fino a restare senza fiato, spettina….

Fare una corsa in macchina, un giro in moto, una pedalata in bicicletta ti lascia i capelli irriconoscibili …

E’ per questo che ogni volta che ci vedremo, avrò sempre i capelli spettinati!!

Tuttavia, non pensare che io stia vivendo il momento più felice della mia vita, o quello più disperato.

E’ la legge della vita: sarà sempre più spettinata la donna che sceglierà il primo vagoncino sulle montagne russe, di quella che sceglierà di non salire…

E’ possibile che mi senta tentata dall’essere una donna impeccabile, pettinata ed elegante dentro e fuori. Questo mondo esige una certa presenza: pettinati, mettiti, togliti, compra, corri, dimagrisci, mangia bene, cammina diritta, sii seria…

Ma ricorda, l’unica cosa che veramente importa è che quando mi guarderò allo specchio, vedrò la donna che sono.

Perciò, ecco la mia raccomandazione:

Abbandonati, Mangia le cose più buone, Bacia, Abbraccia, Balla, Innamorati, Rilassati, Viaggia, Salta, Vai a dormire tardi, Alzati presto, Corri, Vola, Canta, Fatti bello, Mettiti comodo, Ammira il paesaggio, Goditela e, soprattutto, lascia che la vita ti spettini!!!!

Perchè il peggio che può succederti è che, sorridendo di fronte allo specchio, tu.. debba pettinarti di nuovo!